fbpx

Come scrivere un CV efficace: i risultati

come scrivere un CV efficace

Risultati: tre punti chiave per scrivere un CV efficace

Come scrivere un CV efficace è una domanda importante e complessa. Ci si dovrebbe scrivere un libro, ma in questo articolo/guida, ci concentriamo su un elemento importante: i risultati.

  1. I risultati efficaci nel curriculum includono spesso un verbo d’azione, una metrica e un periodo di tempo.
  2. I risultati professionali differiscono da quelli personali.‍
  3. Il vostro curriculum offre una rapida istantanea della vostra storia lavorativa e delle vostre competenze rilevanti. Ma cosa può farlo risaltare e catturare l’attenzione di un responsabile delle assunzioni? Risposta breve: Comunicare in modo efficace i vostri risultati professionali.

La maggior parte delle persone in cerca di lavoro commette l’errore di limitarsi a elencare le mansioni o i compiti che si trovano nella descrizione del loro attuale lavoro. Ma questo non spiega ai potenziali datori di lavoro perché siete adatti al loro ruolo. Elencare i risultati ottenuti nel vostro curriculum è uno strumento perfetto per fare chiarezza sul vostro percorso e, soprattutto sulle vostre capacità ed abilità, ovvero una maniera per mettere in luce quello che sapete fare BENE.

Questa guida spiega come il valore dei risultati in un curriculum e fornisce una chiave di lettura su come scrivere un CV efficace, ma anche un profilo linkedin .

Come scrivere un CV efficace: capire i risultati del curriculum

I risultati del curriculum si riferiscono alle realizzazioni presenti in un curriculum. Questi risultati devono concentrarsi sul modo in cui avete contribuito a un particolare ruolo, reparto o azienda, utilizzando risultati concreti e misurabili.

Ciò significa includere eventuali riconoscimenti e metriche specifiche che di solito includono numeri o altri KPI per illustrare il punto.

Esempi di risultati nel CV

  • Riduzione delle spese del 20% in un anno fiscale
  • Aumento del traffico del sito web del 42% in un anno
  • Implementazione di strategie di vendita per aumentare le entrate annuali del 30% in sei mesi.

Per scrivere risultati efficaci nel vostro curriculum, seguite questa formula:

Verbo d’azione + metrica + calendario = risultati.

Anche se potete modificare ciò che scrivete e aggiungere ulteriori sfumature, questo è un buon punto di partenza se vi sentite bloccati.

Come identificare i vostri risultati

Condividere i propri risultati potrebbe non venirvi naturale. Può sembrare un vanto. Volete fare le cose “per bene”, ma lo stress di trovare la giusta presentazione potrebbe farvi venire la paralisi da analisi. Una domanda comune è: “Come devo scrivere i miei risultati nel mio curriculum?”.

Come career coach suggerisco di partire col processo ponendosi queste domande:

  • Che cosa ho migliorato?
  • Ho evitato alla mia azienda spese extra?
  • Ho contribuito ad aumentare l’efficienza?
  • Dove ho superato un obiettivo o un indicatore di prestazione chiave (KPI)?
  • Ho ricevuto un riconoscimento o un premio?

Dopo aver risposto alle domande precedenti, andate un po’ più a fondo e aggiungete un quantificatore. Dimostrare i risultati raggiunti nel vostro curriculum vi aiuterà a distinguervi dalla concorrenza. Le metriche numeriche sono uno dei modi migliori per mostrare i risultati professionali:

Formulo i risultati sul curriculum con un livello di dettaglio che dimostri la portata della responsabilità, la percentuale di miglioramento, il risparmio, il risparmio di tempo in ore o equivalenti a tempo pieno, il superamento di un obiettivo o di un traguardo e il nome del premio o dell’onorificenza ricevuta.

Quando si elencano i risultati, è possibile includere un mix di risultati personali e professionali. I risultati personali possono essere una buona idea se si ha un’esperienza lavorativa limitata e si è alla ricerca di un lavoro entry-level. Possono essere riconoscimenti accademici o basati sui vostri hobby e interessi. Se i vostri risultati personali sono rilevanti per il lavoro a cui vi state candidando, includeteli.

Ecco una selezione di esempi:

Risultati personali

  • Volontariato presso un banco alimentare locale per quattro anni, al servizio di migliaia di famiglie.
  • Mantenuto una media di 30 in tutti e tre gli anni di università
  • Studiato all’estero a Madrid per sei mesi, acquisendo una buona conoscenza dello spagnolo.
  • Ho completato un triathlon nel 2023
  • Ho creato un sito web personalizzato per [nonprofit].
  • Ho diretto il comitato per il gala annuale della mia associazione sportiva
  • Ho insegnato inglese alla biblioteca locale ogni fine settimana per due anni
  • Ho esposto le mie fotografie nella vetrina della galleria Nuovi Talenti.

Risultati professionali

  • Aumento del traffico sul sito web del 52% in 12 mesi
  • Implementazione di misure di risparmio e riduzione delle spese del 30%.
  • Ho semplificato i protocolli di contabilità, riducendo gli errori del 15%.
  • Ho gestito un team di 10 dipendenti e aumentato il tasso di fidelizzazione dei clienti del 7%.
  • Ho consolidato i fornitori, facendo risparmiare all’azienda 35.000 euro l’anno
  • Superamento degli obiettivi di vendita del 25% nel 1° trimestre.
  • Ho guidato il comitato DEI (diversity, equity, inclusion), ottenendo il 91% di approvazione dell’azienda per quanto riguarda l’inclusività sul posto di lavoro.
  • Ho ottenuto cinque importanti partnership per una campagna mediatica.

Per aiutarvi a identificare e migliorare i vostri risultati, come career coach fornisco un modello in grado di dare spazio a quelli già presenti e ad aggiungere parole chiave significative per personalizzarli in funzione alla descrizione del lavoro.

Scrivere dichiarazioni di successo efficaci per il vostro curriculum

Scrivere una dichiarazione di successo efficace è piuttosto semplice. Ecco ancora una volta la struttura facile per aiutare a trasformare qualsiasi risultato lavorativo in un risultato accattivante per il curriculum:

verbo d’azione + metrica + calendario = risultati

Ecco la formula dei risultati, suddivisa passo dopo passo:

 Un verbo d’azione, come si può intuire, è un verbo che dimostra una particolare azione. Alcuni verbi d’azione che potete considerare di utilizzare nel vostro curriculum sono:

  • Analizzato
  • Diretto
  • Integrato
  • Condotto
  • Prodotto
  • Generato
  • Amministrato
  • Organizzato
  • Facilitato
  • Valutato
  • Coordinato
  • Dimostrato
  • Testato
  • Sviluppato
  • Comunicato
  • Revisionato
  • Insegnato
  • Guidato
  • Collaborato
  • Addestrato

Il passo successivo è l’aggiunta di una metrica. Una metrica si riferisce alla misurazione di qualcosa di quantificabile. Quindi, invece di “Ha fatto risparmiare soldi all’azienda”, si potrebbe aggiungere “Ha fatto risparmiare 75.000 euro all’azienda, riducendo il budget operativo”. (se fosse vero, ovviamente).

Metriche comuni di realizzazione del curriculum

  • Entrate annuali
  • Profitto
  • Tassi di conversione
  • Tassi di ritenzione
  • Tempo di completamento del progetto
  • Soddisfazione del cliente
  • Vendite

Le diverse professioni possono concentrarsi anche su altre metriche. Ricercate gli OKR e i KPI comuni al vostro settore per creare risultati convincenti e pertinenti.

Ordine e posizione dei risultati nel curriculum

  • Aumento del numero di follower di 100.000 unità sugli account dei social media.
  • Implementazione di una nuova strategia SEO, che ha incrementato il traffico del sito web del 52% nell’ultimo anno.
  • Ha analizzato centinaia di recensioni online per sviluppare una strategia volta ad aumentare la soddisfazione dei clienti.
  • Creazione di un nuovo piano di studi, che ha aumentato i punteggi dei test del 23% rispetto all’anno scolastico precedente.

Le metriche che finirete per utilizzare dipendono dal vostro settore e dal vostro ruolo. La misurazione può essere espressa in percentuale, in euro o in tempo risparmiato. Quale utilizzare quando si scrivono i risultati del curriculum? Quello che sembra più impressionante.

Tornando all’esempio “Ha fatto risparmiare all’azienda 75.000 euro, riducendo il budget operativo”, la scelta di utilizzare un importo in euro o una percentuale dipenderà dal budget complessivo.

 Supponiamo che il budget operativo sia di un milione di euro. In percentuale, sarebbe “Ridotto il budget operativo del 7,5%”. Quale dei due esempi suona meglio? Ovviamente, l’esempio del risultato che fa risparmiare all’azienda 75.000 euro. Di per sé, sembra una bella somma, anche se si tratta di una piccola percentuale del budget totale.

La parte finale dell’equazione dei risultati è l’inclusione di un calendario. Non è assolutamente necessario in tutti i casi, ma può aumentare l’impatto del vostro risultato. Illustrare che avete realizzato qualcosa in un determinato periodo di tempo può essere più impressionante delle generalizzazioni su ciò che avete fatto nel vostro precedente ruolo presso il vostro precedente datore di lavoro.

I tempi possono includere giorni, settimane, mesi o anni. Alcuni esempi di risultati per il curriculum che utilizzano intervalli di tempo sono: 

  • Aumento del 31% del tasso di apertura della newsletter aziendale in 4 settimane grazie a una nuova strategia.
  • Formazione di 10 nuovi dipendenti in tre mesi
  • Sviluppo di un sistema di vendita che ha aumentato le entrate del 65% in due anni.

La sezione dei risultati è il momento in cui si aggiunge un po’ di brio, invece di elencare mansioni e responsabilità di base poco brillanti.  

Scrivere il curriculum non è il momento di essere modesti. Dovete raccontare storie interessanti su ciò che siete più orgogliosi di aver raggiunto nella vostra carriera. Scegliete gli scenari in cui le vostre azioni hanno portato a un risultato significativo. Siate concisi e specifici, utilizzando verbi d’azione interessanti come “aumentare”, “elevare”, “creare” e “rinnovare”. Usate i numeri, quando è il caso, ma va bene anche una descrizione dell’impatto delle vostre azioni.

Lo scopo è mostrare Abilità, che è la variabile decisiva.

Come scrivere un CV efficace: Studente

Quando siete studenti, potreste avere un’esperienza lavorativa limitata, o addirittura nulla, perché vi state concentrando sulla vostra formazione. E va bene così! È perfettamente appropriato per questo periodo della vostra vita.

 Ci sono comunque modi per mettere in evidenza i vostri risultati professionali, ad esempio includendo la media di voti, i riconoscimenti accademici e le opportunità di volontariato.

 Esempi di risultati per studenti nel curriculum

  • Mantenuto una media di xx per quattro anni
  • Ha ricevuto il premio come miglior progetto innovativo
  • Volontariato al Policlinico, leggendo favole ai bambini malati
  • Ha creato un cortometraggio utilizzato per l’orientamento dei nuovi studenti
  • Ha imparato i linguaggi di programmazione X, Y, Z
  • Ha trascorso un anno all’estero in Spagna, parlando correntemente lo spagnolo.

Come scrivere un CV efficace: Neolaureato

La laurea è un traguardo così emozionante. È la fine di un capitolo e l’inizio di un altro. Ma può anche essere scoraggiante entrare nel cosiddetto mondo reale e buttarsi a capofitto nel mercato del lavoro. Soprattutto se non avete avuto molti lavori. Ecco alcuni risultati pre-carriera che vale la pena considerare:

 Esempi di risultati ottenuti nel curriculum di un neolaureato

  • Laureato con lode
  • Ho contribuito al successo del lancio di un nuovo prodotto durante uno stage di marketing per [datore di lavoro].
  • Ho organizzato la raccolta fondi di fine anno per il Dipartimento di Arte, che ha portato a donazioni per 20.000 euro.
  • Ha presentato una ricerca originale alla conferenza “Futuro della Biologia”.
  • Ha completato la formazione per diventare consulente di crisi certificato.
  • Ha lavorato part-time presso l’Ufficio degli affari studenteschi a sostegno degli studenti, pur frequentando la scuola a tempo pieno e mantenendo una media di 30.

Come scrivere un CV efficace: Manager

I manager esperti hanno probabilmente una serie di risultati da aggiungere al proprio curriculum. Il segreto è scegliere quelli più efficaci che si riferiscono alla descrizione del ruolo che si desidera ricoprire.

Esempi di risultati del curriculum di un manager

  •  Ha identificato nuovi flussi di entrate e aumentato i profitti del 40% in 18 mesi.
  • Aumento del tasso di fidelizzazione del 50% in due anni dopo l’implementazione di nuovi programmi per i dipendenti.
  • Riduzione del budget di 500.000 euro o del 15% grazie alla razionalizzazione dei rapporti con i fornitori.
  • Gestione di un team di 23 agenti in collaborazione con altri dipartimenti
  • Ha migliorato le competenze dei nuovi dipendenti attraverso iniziative di sviluppo della carriera, riducendo i tempi di completamento dei progetti del 30%.
  • Ha mantenuto un elenco di clienti con una media del 93% di soddisfazione dei clienti per cinque anni.

Come scrivere un CV efficace: Vendite

Se lavorate nel settore delle vendite, probabilmente sapete come vendere i prodotti. Ma con i risultati del curriculum, dovete vendere voi stessi. Potrebbe non essere comodo, ma la buona notizia è che le vendite sono un settore che si basa sulle metriche, quindi avete dati registrati nel vostro CRM da cui attingere. Alcuni esempi di successi nelle vendite sono:

  • Generazione di 600.000 euro di fatturato nell’ultimo anno per un nuovo prodotto.
  • Creazione di protocolli di upselling, con un aumento della transazione media del 23% in sei mesi.
  • Formazione di cinque nuovi consulenti di vendita in tre mesi, con un aumento delle vendite del 200%.
  • Passaggio a un nuovo CRM, con una riduzione degli errori di reporting del 20%.
  • Ha stabilito importanti partnership, aumentando la visibilità del marchio e incrementando le vendite del 37%.
  • Aumento del tasso di chiusura del 41% in due anni.

Come scrivere un CV efficace: Nonprofit

I dipendenti delle organizzazioni non profit lavorano in diversi settori. È fondamentale elencare i risultati ottenuti per ottenere il vostro prossimo ruolo nel settore non profit o per aiutarvi a passare al settore privato.

Esempi di risultati nel curriculum nonprofit

  •  Aumento della partecipazione dei volontari del 60% in due anni.
  • Sviluppo di nuovi programmi educativi per 2.000 membri della comunità a basso reddito.
  • Gestione di varie sovvenzioni da parte di oltre 20 partner finanziari nell’arco di tre anni
  • Ha guidato un team di 10 artisti che hanno impartito lezioni d’arte gratuite a 500 studenti durante l’anno scolastico.
  • Ha organizzato un gala che ha fruttato 25.000 euro di donazioni in una sola serata.
  • Miglioramento delle attività di sensibilizzazione della comunità, con un aumento della partecipazione del 28% in sei mesi.

Come scrivere un CV efficace: Risorse umane (HR)

I professionisti delle risorse umane sono spesso la spina dorsale di un’azienda e indossano molti cappelli. Quando si parla di come scrivere i risultati nel curriculum, i professionisti delle risorse umane dovrebbero includere la loro vasta gamma di esperienze e risultati.

Esempi di risultati nel curriculum HR

  •  Ha implementato un nuovo programma di benessere per i dipendenti, riducendo i costi sanitari del 27% in un anno.
  • Ha organizzato corsi di formazione sulle molestie sessuali per tutti i dipendenti ogni due anni, in conformità con le leggi locali.
  • Ha mediato i conflitti e le controversie dei dipendenti, riducendo i reclami del 42% in due anni.
  • Gestione di oltre 10 rapporti con i fornitori nell’ambito del pacchetto di benefit per i dipendenti.
  • Ha riprogettato il programma di formazione dei dipendenti, facendo risparmiare all’azienda 10.000 euro l’anno.
  • Ha sviluppato un nuovo sistema per le recensioni dei dipendenti, aumentando la soddisfazione del 33% in un anno.

Migliorate i risultati del vostro curriculum aggiungendo parole chiave, fate riferimento al testo dell’offerta di lavoro a cui corrispondere.

Come organizzare i risultati in un curriculum

Ora che sapete come scrivere i risultati nel curriculum, è il momento di ordinarli in modo appropriato sul vostro curriculum.

Sebbene sia possibile evidenziare alcuni risultati nel riepilogo del curriculum e nella lettera di presentazione, la maggior parte di essi sarà costituita da punti elenco all’interno della sezione dedicata all’esperienza lavorativa. In questo modo è più facile per un responsabile delle assunzioni scansionare e concentrarsi sulle vostre esperienze e sui vostri risultati passati.

La posizione più recente dovrebbe contenere da tre a cinque punti elenco. Le posizioni più vecchie, o quelle meno rilevanti, possono avere solo un paio di punti o nessuno. In questo modo, si può attirare l’attenzione sul ruolo più recente ed evitare curriculum lunghi e prolissi.  

Includere i premi nei risultati del curriculum

La sezione dei risultati del vostro curriculum deve comunicare il contributo tangibile che avete dato all’azienda. Ma è opportuno includere i riconoscimenti in un curriculum?

Se vi siete laureati da poco o avete fatto un periodo di pausa, può avere senso includere i premi nel curriculum. Inoltre, se il premio è legato alla vostra carriera, può aggiungere maggiore credibilità e prestigio alla vostra esperienza lavorativa.

Aggiungete una sezione dedicata ai riconoscimenti al vostro curriculum e includete le informazioni pertinenti.  

Premi e borse di studio per il curriculum

Aggiungete premi e borse di studio pertinenti per rafforzare i risultati del vostro curriculum.

È sufficiente aggiungere il premio, l’organizzazione e la data di ricevimento.

Perché i risultati del curriculum sono importanti

Uno degli errori più comuni nel curriculum è quello di non essere specifici. La stragrande maggioranza delle persone in cerca di lavoro che si limitano a ripetere le mansioni presenti nella descrizione del lavoro, non andranno avanti. Ma potete farvi notare dai responsabili delle assunzioni mettendo in evidenza le cose specifiche che avete fatto.

Parlare dei vostri risultati nelle sezioni del curriculum dedicate al riepilogo e alle esperienze lavorative può dare vita alle vostre mansioni e mostrare meglio le vostre caratteristiche, competenze e abilità. In questo modo non solo dimostrate di aver svolto il vostro lavoro, ma anche di averne svolto alcune parti molto bene.

Come scrivere un CV efficace: conclusioni

La conclusione del tuo CV deve riassumere in modo efficace i risultati più significativi della tua carriera professionale. È importante evidenziare le tue competenze chiave e i successi ottenuti, dimostrando ai potenziali datori di lavoro il tuo valore aggiunto. Ricorda di essere chiaro, conciso e diretto nel comunicare i tuoi traguardi, in modo da catturare l’attenzione e distinguerti dagli altri candidati. Avere un buon bilancio tra esperienze passate e obiettivi futuri può fare la differenza nel rendersi appetibile sul mercato del lavoro.

Condividi:

LinkedIn
Facebook
Twitter

Lascia un commento