Growth Mindset: la soft skill più importante

growth mindset

Growth mindset è, a mio avviso la competenza trasversale, o soft skill, più importante. Lo è sia per il singolo individuo che per le aziende che hanno questa soft skill nel bagaglio dei propri managers.

E’ importante, ma è anche complessa da spiegare, se lo si fa in modo superficiale si rischia di uscire dai binari corretti ed inciampare nei fraintendimenti.

Letteralmente viene tradotto come “mentalità di crescita”, ma nella nostra lingua non rende l’idea.

Può assomigliare al concetto di miglioramento continuo, ma non è esattamente così.

Può confondersi con la resilienza, ma non lo è. E non è nemmeno Problem Solving.

Racchiude componenti basiche di altre competenze chiave, forse, a voler spaccare il capello in quattro, questa competenza non è “sapere fare” ma è più “essere”, ovvero riguarda l’atteggiamento e l’approccio che si tiene in relazione agli eventi.

Questo è uno degli aspetti chiave che cerco di individuare e portare allo sviluppo durante le sessioni di Career Coaching.

Vediamo di approfondire.

Qual è la definizione di Growth Mindset.

All’inizio degli anni 2000, Carol Dweck. docente a Stanford, ed il suo team hanno iniziato a studiare come gli individui gestiscono il fallimento. Hanno scoperto che alcuni studenti ritengono che l’intelligenza e l’apprendimento siano malleabili, mentre altri credono che siano statici. Durante lo studio, il fallimento è stato osservato come un’opportunità di crescita o come un ostacolo. Sebbene la teoria sia nata in ambito educativo, è stata accolta in numerosi settori, tra cui lo sport e la psicologia del lavoro.

Sono state vendute oltre 900.000 copie del libro di Dweck Mindset: The New Psychology of Success, basato su ricerche scientifiche. È accessibile al grande pubblico e ha venduto quasi 1 milione di copie.

Una visione più chiara la potrete avere seguendo questo intervento TedX della Dweck.

Growing mindset contro fixed mindset

La teoria è costruita sulla dicotomia fra mentalità fissa e mentalità di crescita .

Gli individui con una mentalità fissa credono nei talenti e nei doni innati e non dedicano molto tempo ed energie all’apprendimento. Tendono ad evitare le sfide per paura di fallire. Inoltre, una mentalità fissa è correlata al pensiero negativo, che può essere dannoso per il proprio benessere psicologico.

Le persone con una mentalità fissa di solito attribuiscono molto significato al successo, ma soprattutto al fallimento. Considerano il fallimento, per quanto piccolo possa essere, come un affronto personale. Credono che fallire significhi non essere abbastanza bravi.

E poiché si pensa che l’intelletto e il talento siano innati, non c’è niente da fare al riguardo. Alcuni adottano un meccanismo difensivo e deviano la responsabilità e la colpa ad altri.

Ecco alcuni comportamenti caratteristici per le persone con una mentalità fissa:

  • Evita le sfide
  • Nascondi gli errori
  • Ignora il feedback
  • Rispondi al feedback in modo difensivo
  • Considera il feedback come una critica

In confronto, le persone con una mentalità di crescita credono che il talento e l’intelletto siano malleabili e possano essere sviluppati per tutta la vita. Pertanto, si concentrano maggiormente sul duro lavoro e sull’apprendimento. Questi individui tendono anche ad essere più aperti al feedback degli altri rispetto a quelli con una mentalità fissa.

Le battute d’arresto sono viste come parte integrante dell’evoluzione, come opportunità per imparare e migliorare le azioni future.

Le persone con una mentalità di crescita usano il fallimento come motivazione per migliorare se stesse e le proprie prestazioni. Superando gli ostacoli, costruiscono resilienza e aumentano la loro creatività.

Pertanto, il fallimento non ha implicazioni negative, come nel caso delle persone con una mentalità fissa.

  • Alcune azioni che segnalano una mentalità di crescita sono:
  • Sforzo continuo per l’autosviluppo
  • Seguire corsi per apprendere nuove abilità o sviluppare quelle esistenti
  • Cerca attivamente le sfide
  • Volontariato per nuovi compiti
  • Accetta e segui il feedback

La mentalità di crescita può essere coltivata.

Chiunque può adottare una mentalità di crescita se è disposto a impegnarsi. Non è una convinzione facile da ottenere e mantenere, perché tutti siamo soggetti a una serie di fattori scatenanti della mentalità fissa. Per rimanere nella zona di crescita è fondamentale identificare e affrontare tali fattori, in modo da evitare una reazione difensiva quando riceviamo critiche o confronti con i nostri colleghi.

Un approccio attivo allo sviluppo delle proprie convinzioni è uno degli elementi chiave di una mentalità di crescita. Pertanto, cercare nuovi modi per migliorare le proprie capacità e abilità è un modo efficace per farlo:

Growth mindset porta implicazioni positive.

Attraverso le nostre azioni, possiamo stimolare lo sviluppo dei neuroni e quindi lo sviluppo neurale. Nutrire una mentalità di crescita si tradurrà in livelli di motivazione più elevati e in prestazioni migliori.

Un ambiente positivo e stimolante è uno dei vantaggi di avere dipendenti con una mentalità di crescita. Queste persone si trovano bene in ambienti con ritmi elevati e sono desiderose di intraprendere nuovi progetti. Vedono gli ostacoli come opportunità di sviluppo personale. Di fronte alle battute d’arresto, sono più propensi a proporre soluzioni innovative e a partecipare ad attività rischiose.

I dipendenti beneficeranno di un ambiente che favorisce la creatività e l’innovazione, grazie alle ripercussioni positive che una mentalità di crescita può avere in tutto il reparto. Questi manager sono più propensi a offrire feedback positivi e a creare ambienti di lavoro stimolanti.

La mentalità della crescita può essere praticata anche dalle entità aziendali, con risultati sia collettivi che individuali. I dipendenti sono sostenuti dai loro manager e colleghi, oltre a lavorare in team e a essere creativi. Di conseguenza, i dipendenti si sentono più impegnati e responsabilizzati.

Per questo motivo, non sorprende che i selezionatori cerchino attivamente persone con una mentalità di crescita. È diventata fondamentale anche l’inclusione nella guida ai test pre-assunzione. Durante un colloquio, un candidato che fornisce esempi di assunzione di nuovi compiti e di apprendimento di nuove competenze mostra una mentalità di crescita. Una chiara indicazione di questa mentalità è il desiderio di sfruttare i fallimenti come opportunità di apprendimento.

È necessario approfondire le materie che si stanno studiando.

Diventare un leader competente imparando a conoscere le competenze necessarie.

I nostri eBook sono ricchi di tecniche di leadership semplici e pratiche per aiutarvi a diventare un leader migliore.

Non c’è limite a ciò che si può ottenere.

I dipendenti in possesso di growth mindset sono animati dal costante desiderio di apprendere nuove competenze e di sviluppare quelle esistenti. L’impavidità e l’innovazione di questi individui possono aiutare un’azienda ad affrontare le sfide future.

Le persone con una mentalità di crescita cercano le sfide e vedono le battute d’arresto come opportunità di apprendimento. Di conseguenza, questa convinzione spinge una persona a cercare nuove competenze e a sviluppare quelle esistenti.

Inoltre, le persone che mostrano alti livelli di adattabilità contribuiscono a rendere l’azienda nel suo complesso più flessibile nell’adattarsi alle richieste del settore in continua evoluzione.

Possedere buoni livelli di growth mindset è una delle soft skills più desiderate. È tanto più importante quanto più i settori lavorativi diventano automatizzati e meccanizzati. I posti di lavoro diventeranno sempre più incerti. Secondo un rapporto, entro il 2030 oltre 300 milioni di persone dovranno acquisire nuove competenze o cambiare posizione, mentre 301 milioni di persone saranno disoccupate.

Un dipendente con una mentalità di crescita cerca le sfide e prende le battute d’arresto come opportunità di apprendimento. Questa convinzione, quindi, motiverà la persona a cercare nuove competenze e a sviluppare quelle esistenti. Inoltre, una persona con alti livelli di adattabilità a livello individuale può anche aiutare l’azienda nel suo complesso a essere più flessibile di fronte alle richieste del settore in costante cambiamento.

Growth mindset ed i benefici per l’azienda

Le aziende sono composte da persone,

I managers ed i leader aziendali sono persone, e se hanno una mentalità di crescita la trasferiranno ai propri collaboratori.

I top manager nelle aziende con mentalità di crescita hanno espresso opinioni significativamente più positive sui propri dipendenti rispetto ai supervisori nelle aziende con mentalità fissa, valutandoli come più innovativi, collaborativi e impegnati nell’apprendimento e nella crescita. 

Erano più propensi a dire che i loro dipendenti avevano un potenziale gestionale.

Il team di Carol Dweck non ha ancora esaminato se le organizzazioni con mentalità di crescita abbiano effettivamente prestazioni migliori, misurate dai rendimenti finanziari e da altri parametri; ma i risultati ottenuti finora suggeriscono che, come minimo, le aziende con una mentalità di crescita hanno dipendenti più felici e una cultura più innovativa e di assunzione di rischi.

In che modo i manager possono aiutare le organizzazioni ad abbracciare una mentalità di crescita? 

Spesso il top management deve guidare il cambiamento; ad esempio, un nuovo CEO potrebbe concentrarsi sulla massimizzazione del potenziale dei dipendenti. Dweck indica Jack Welch di GE come un emblematico CEO con una mentalità di crescita: ha assunto in base al potenziale, non al pedigree, preferendo i laureati in college normali e/o i veterani militari ai laureati nelle università di elite, ed ha trascorso migliaia di ore a governare e istruire i dipendenti del suo team esecutivo – su come eccellere nel riconoscimento della capacità di crescita delle persone.

I dipendenti in un’azienda con “mentalità di crescita” sono:

Il 47% più propensi a dire che i propri colleghi sono affidabili,

il 34% più propensi a provare un forte senso di appartenenza e impegno per l’azienda,

il 65% più propensi a dire che l’azienda sostiene l’assunzione di rischi

il 49% più propensi a dire che l’azienda promuove l’innovazione .

Come mostra l’esempio di Welch, un’area in cui la growth mindset fa la differenza è la politica di assunzione. 

È probabile che le organizzazioni con una mentalità di crescita assumano all’interno dei loro ranghi, mentre le organizzazioni con una mentalità fissa cercano di riflesso gli estranei. E mentre le organizzazioni con mentalità fissa in genere enfatizzano le credenziali dei candidati e i risultati passati, le aziende con mentalità di crescita apprezzano il potenziale, la capacità e la passione per l’apprendimento. 

“Concentrarsi sul pedigree… non è efficace come cercare persone che amano le sfide, che vogliono crescere e che vogliono collaborare”, afferma Dweck, “sembra che Google stia facendo un tale cambiamento, la società ha recentemente iniziato ad assumere più persone prive di titoli di studio universitari, ma che hanno dimostrato di essere studenti indipendenti e capaci”.

Nonostante i risultati del sondaggio, non tutti i dipendenti saranno più felici nelle organizzazioni con una mentalità di crescita.

Ad esempio, le persone che si credono più talentuose di altre potrebbero preferire un’organizzazione con un sistema “a stella”, dove il loro talento sarà meglio riconosciuto (e compensato). 

In generale, tuttavia, le prime prove suggeriscono che le organizzazioni focalizzate sulla capacità di crescita dei dipendenti trarranno vantaggi significativi.

Condividi:

LinkedIn
Facebook
Twitter
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La prestazione è partecipazione
Un testo indispensabile per la gestione delle risorse umane
Manuale per il colloquio di selezione
Un volume irrinunciabile per candidati e recruiters in formazione

I più letti

Cerchiamo Talenti

SommarioRicerca e Selezione di Personale qualificato:attrarre e trattenere persone motivate e competenti è essenziale per il successo di ogni azienda.Oggi assume un valore strategico la

Leggi l'articolo »

Consulenza

SommarioCosa significa Consulenza?Qual è il bene più importante che va organizzato?Questo è ciò in cui crediamo: consulenza come una risorsa che si aggiunge temporaneamente al team aziendale e

Leggi l'articolo »

Consulenza Aziendale

La consulenza aziendale Risolta: prima che un grande intervento è un intervento davvero grande! Risolta è in grado di eseguire interventi qualitativamente comparabili a quelli

Leggi l'articolo »

Categorie