Percorsi di career coaching: come li progettiamo

percorsi di career coaching

I percorsi di career coaching sono un concetto in continua evoluzione.

Oggi l’idea di percorso professionale ha un significato leggermente diverso da quello che aveva in passato.

Piuttosto che pensare al lavoro che una persona potrebbe ricoprire tra cinque o dieci anni, dobbiamo investire in programmi e iniziative che si concentrino sull’aiutare le persone a raggiungere il loro potenziale ed a trovare ruoli soddisfacenti prima, piuttosto che dopo.

Un percorso di carriera non riguarda solo il luogo in cui si finisce dopo diversi anni di lavoro, ma anche il modo in cui ci si arriva.

Ecco perché abbiamo ripensato il modo in cui affrontiamo i programmi di career coaching e di sviluppo per i lavoratori in tutte le fasi della loro carriera.

Invece di essere un’esperienza una tantum o qualcosa che si applica solo a determinati gruppi di dipendenti, dobbiamo considerare il career coaching come parte di un processo continuo di scoperta dei propri punti di forza, degli interessi e di identificazione delle opportunità di crescita personale.

“Fai o pianifica (qualcosa) con uno scopo specifico in mente.” 

Dizionario delle lingue di Oxford 

Questa è la definizione del dizionario di design ,ma quello che ci piace davvero di questa definizione è la seconda parte: “con uno scopo preciso in mente”.

 Questo è alla base del nostro approccio alla progettazione di tutti i percorsi di career coaching e di coaching aziendale: essere ancorato alla soluzione di una specifica esigenza o risultato aziendale. 

Un approccio basato sui risultati nei nostri percorsi di Career Coaching

Abbiamo incontrato persone che hanno sperimentato percorsi di career coaching che sembravano generiche, senz’anima, come un esercizio da spuntare.

Francamente, questi tipi di sessioni non dovrebbero più verificarsi. Qualsiasi percorso di career coaching per noi rappresenta un’autentica opportunità per interagire con le persone, trasmettere nuove conoscenze e consentire loro di modulare una versione migliore di se stessi. 

Allora, cosa c’è che non va? La maggior parte delle volte, il problema deriva dal concentrarsi sulla fornitura di contenuti, piuttosto che fornire una serie di esperienze che supportino e consentano modifiche per supportare una specifica esigenza aziendale e/o personale.    

Un buon career coaching dovrebbe sviluppare e coltivare le competenze critiche necessarie per raggiungere uno specifico risultato aziendale, nel modo più efficace. Per raggiungere questo obiettivo, dovrai mettere insieme alcune cose: 

  • Un obiettivo chiaro, legato a uno specifico problema aziendale 
  • Una chiara comprensione dei tuoi clienti e delle loro esigenze 
  • Il mix ottimale di esperienze necessarie per fare in modo che raggiungano l’obiettivo 

Quindi, diamo un’occhiata rapidamente ai cinque step che usiamo per creare i percorsi di career coaching

1. Creare una chiara mappa del percorso 

Questo passaggio consiste nell’essere chiari sul tuo problema aziendale e sui risultati di apprendimento desiderati. Qual è lo slancio dell’iniziativa e quali sono i sintomi associati (cioè cosa non funziona ora)? Cosa cambierà se l’iniziativa avrà successo? Come misurerai questo successo? 

2. Conosci il tuo pubblico 

È essenziale considerare con chi stai parlando quando crei un percorso di career coaching. 

Identifica e analizza a chi ti rivolgi con questa soluzione. Come si collegano al problema aziendale? Di cosa hanno bisogno da questa soluzione per ottenere i risultati desiderati? 

Un difetto comune a molti percorsi di career coaching (e anche di formazione) è che hanno un pubblico potenziale ampio e omogeneo: “tutti i membri” o “tutti i nuovi dipendenti” o “l’intera nostra organizzazione”. 

E una trappola comune cercare di progettare una soluzione che soddisfi le esigenze di tutti questi potenziali membri del pubblico. Sfortunatamente, questo approccio unico per tutti ti lascerà in difetto con tutti. 

3. Definire gli obiettivi di prestazione e le barriere 

Dopo aver documentato i risultati di business e definito i gruppi di destinatari , è il momento di comprendere chiaramente quali risultati per gli interlocutori sono richiesti dalla soluzione, ovvero cosa è necessario che i clienti siano in grado di fare che non potrebbero (o non vorrebbero’) fare prima della tuo percorso. 

Per ogni segmento di pubblico, articola chiaramente gli obiettivi di performance e le eventuali barriere che devono essere superate per raggiungere tali obiettivi. 

4. Vincoli della soluzione di superficie 

Questo passaggio è breve ma importante. È qui che devi scoprire eventuali vincoli o requisiti potenziali per la tua soluzione. Ciò potrebbe includere requisiti di tecnologia , conformità o certificazione e dettagli sul contenuto sorgente disponibile (o meno!). Questo passaggio ti darà i confini di cui hai bisogno per progettare e ti aiuterà a evitare qualsiasi delusione. 

5. Immagina l’esperienza del percorso di career coaching 

Anche se può essere difficile immaginare l’esperienza di coaching nella sua interezza, è essenziale avere un’idea di un “quadro più ampio” quando si crea, ad esempio, un curriculum basato sui risultati. 

Nel nostro approccio ci teniamo ad applicare ciò che sappiamo sul problema, sul pubblico, sui risultati desiderati e sui vincoli e di prevedere le esperienze di apprendimento e gli interventi. 

Non esiste un “modo” per affrontare questo passaggio, ma disponiamo di una metodologia collaudata che rende un po’ più facile elaborare un programma completo o una soluzione curriculare. 

Curioso? 

Per saperne di più, leggi la guida completa 

Condividi:

LinkedIn
Facebook
Twitter
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La prestazione è partecipazione
Un testo indispensabile per la gestione delle risorse umane
Manuale per il colloquio di selezione
Un volume irrinunciabile per candidati e recruiters in formazione

I più letti

Cerchiamo Talenti

SommarioRicerca e Selezione di Personale qualificato:attrarre e trattenere persone motivate e competenti è essenziale per il successo di ogni azienda.Oggi assume un valore strategico la

Leggi l'articolo »

Consulenza

SommarioCosa significa Consulenza?Qual è il bene più importante che va organizzato?Questo è ciò in cui crediamo: consulenza come una risorsa che si aggiunge temporaneamente al team aziendale e

Leggi l'articolo »

Consulenza Aziendale

La consulenza aziendale Risolta: prima che un grande intervento è un intervento davvero grande! Risolta è in grado di eseguire interventi qualitativamente comparabili a quelli

Leggi l'articolo »

Categorie