Teamwork: costruire gruppi di lavoro performanti

Teamwork gruppi di lavoro

Teamwork è uno dei termini più diffusi nei curricula contemporanei. Alcuni modelli di CV preimpostati spingono le persone a riempire la sezione delle competenze e, fra quelle che vanno bene per tutte le stagioni c’è il lavoro di gruppo (Teamwork) e il Problem Solving.

La credenza comune è che si possa sparare alto perché tanto non sono cose riscontrabili; quindi, sono sicuramente punti positivi nella tua candidatura.

In verità non sono FACILMENTE riscontrabili, ma un recruiter in gamba non avrà particolari problemi a scoprire la verità.

Lavoro sul teamwork sia nelle sessioni di Career Coaching, dove si prepara il soggetto a muoversi adeguatamente nel gruppo; ma le cose più interessanti riguardano gli interventi di coaching aziendale.

Soprattutto di questo parleremo qui.

Non puoi capire il concetto di Teamwork se non capisci come funziona un gruppo.

Gruppo è un tema enorme e non può essere affrontato tutto assieme.

Ci concentriamo su quello che è più importante dal punto di vista aziendale, ovvero le fasi del gruppo.

Base Teamwork: l’analisi del ciclo di vita del gruppo di lavoro

Tra i tanti, io condivido il modello di Tuckman, professore di psicologia educativa alla Ohio State University, che nel lontano 1965 pubblicò uno studio sull’evoluzione delle relazioni nei rapporti dei gruppi professionali.

Lo studio non aveva troppe pretese ma è diventato uno standard per consulenti e per business coach ancora oggi (tanto che qualche anno dopo Tuckman lo aggiornò aggiungendo una quinta fase oltre alle quattro iniziali.

Il modello descritto nello studio suddivide lo sviluppo del gruppo in quattro fasi:

  1. Forming: la fase di creazione del gruppo, dove i membri si incontrano, condividono interessi ed iniziano ad identificare i leader e gli obiettivi comuni
  2. Storming: la fase in cui si manifestano incomprensioni e problemi ed in cui possono svilupparsi conflitti
  3. Norming: la fase in cui il gruppo si regola, cerca soluzioni ed i componenti si avvicinano nel processo
  4. Performing: la fase in cui il gruppo in modo efficiente e mirato verso un obiettivo condiviso.

Successivamente fu aggiunta la quinta fase, Adjusting.

Quindi il modello di Bruce Tuckman descrive come i membri del team si uniscono per la prima volta,  come scendono in conflitto mentre stabiliscono le loro posizioni, come i confini vengono alla fine e talvolta tortuosamente stabiliti e, se tutto va bene, come il team raggiunge un luogo di stabilità dove può eccellere nella performance.

Teamwork: vediamo in modo più approfondito queste 5 fasi

Vi propongo una analisi un po’ più approfondita delle diverse fasi, unita ai relativi suggerimenti pratici per ottenere i migliori risultati.

1 . Forming

Ogni membro della squadra si concentra sul leader, accettando solo la guida e l’autorità del leader e mantenendo un rapporto educato ma distante con gli altri.

Durante questa fase il leader deve essere visto come aperto con le informazioni e pronto a rispondere alle molte domande che le verranno incontro; saranno messi alla prova i confini, i punti di forza e di debolezza, compresi quelli del leader.

È probabile che ci sia qualche zavorra originata dal modo in cui le persone sono state trattate in passato, che potrebbe comportare un certo attaccamento al caro “abbiamo sempre fatto così”, se la loro esperienza è stata positiva, oppure ci sarà sospetto ed apatia se l’esperienza non è positiva.

Suggerimento Teamwork:

Il tempo investito dal leader e dai membri del team per ascoltare ed entrare in empatia con gli altri ripagherà sostanzialmente più avanti. Le aspettative e le descrizioni del lavoro dovrebbero essere chiaramente stabilite e il leader dovrebbe modellare il comportamento che vorrebbe vedere tenuto dalla squadra.

2. Storming

Questo è un momento difficile per tutti.

I membri del team sono più interessati all’impressione che stanno facendo che al progetto in corso; voler essere rispettato, combattere contro sentimenti di inadeguatezza, chiedersi chi li sosterrà o indebolirà, e soprattutto dimostrare al leader il proprio valore per la squadra.

Questo è il momento in cui le e-mail brusche scritte nella foga del momento dovrebbero essere lasciate raffreddare durante la notte nella casella delle bozze prima di essere riviste e moderate al mattino.

C’è il pericolo che si formino fazioni e che alcuni membri vengano isolati, in particolare nell’era odierna di squadre virtuali in luoghi lontani.

Suggerimento Teamwork :

Ogni membro dovrebbe concentrarsi sul fornire il più sincero feedback positivo possibile agli altri, lavorando per relazioni stabili in cui i suggerimenti saranno visti come contributi piuttosto che come critiche. Lascia andare le piccole cose; incoraggiare le persone a fare le cose a modo loro, ove possibile.

 3. Norming

Se la squadra riesce a raggiungere questa fase, probabilmente è al sicuro.

Purtroppo, a volte sono stato chiamato a lavorare con manager che hanno vissuto la fase di storming per più di dieci anni mentre le loro aziende che hanno avuto successo sono state lentamente minate dalla tensione.

Quando la fase di Norming viene raggiunta, è un momento entusiasmante per tutti, in cui è possibile prendere e attuare grandi decisioni, trasformare nuove idee in realtà, correre rischi consapevoli che l’eventuale fallimento verrà visto semplicemente come un altro passo importante nel lungo percorso verso il successo.

I ruoli e le relazioni sono ora stabiliti, consentendo alle persone di concentrarsi sull’esercizio dei talenti che li hanno portati nella squadra in primo luogo.

Suggerimento Teamwork:

I leader dovrebbero usare uno stile di coaching e chiedere al team le loro soluzioni prima di enunciare le proprie.

Un team nella fase di Norming avrà molto da offrire in termini di esperienza e idee che, se accessibili, possono far risparmiare tempo ed energia ai leader, lasciandoli liberi di concentrarsi su un orizzonte più ampio, ad esempio ampliando il campo di applicazione attraverso partnership strategiche e successioni pianificazione.

4. Performing

 La squadra ora è un potente motore acceso con tutti i suoi ingranaggi che girano.

Tanto sano conflitto, del tipo che non danneggia il tessuto delle relazioni, è inframmezzato da divertimento e umorismo.

I successi sembrano quasi crearsi da soli; il leader e i membri del team hanno imparato a dare il meglio di sé e poi a togliersi di mezzo.

Suggerimento Teamwork:

Il leader e i membri del team dovrebbero riconoscere i contributi degli altri e assicurarsi che il credito venga assegnato dove dovuto. Questo vale tanto per i membri del team che convalidano il leader quanto il contrario.

Se a qualcuno venisse lasciata la sensazione che il proprio contributo non venga riconosciuto, il risentimento potrebbe essere portato al prossimo progetto e la tempesta sarà proporzionalmente più difficile da superare in futuro.

5. Adjusting

La fase di “aggiornamento” o Aggiustamento, consiste nel portare un senso di chiusura a una squadra il cui progetto è completato.

Se il team ha negoziato con successo le prime quattro fasi, potrebbe esserci un legame tra i membri e un senso di perdita nello sciogliere quelle relazioni.

Le persone guarderanno anche indietro all’inizio, notando fino a che punto sono arrivate e misurando quale è stato il loro contributo all’insieme.

Il modo in cui questo viene gestito può avere un profondo effetto sulla squadra successiva a cui ogni membro si unisce.

se un’organizzazione forma e riforma costantemente squadre mentre le persone si muovono nel circuito esecutivo internazionale o sviluppano nuove iniziative, si formerà una memoria culturale collettiva, che influenzerà i giocatori delle squadre esistenti e sarà assorbita come per osmosi dai nuovi arrivati ​​nell’organizzazione.

Suggerimento Teamwork:

L’aggiornamento è un momento per ringraziare, riconoscere i risultati individuali e riflettere su quanto lontano è arrivato il team, i punti di svolta lungo il percorso e ciò che i suoi membri possono portare avanti dal team al futuro. Assicurarsi che tutte le parti interessate al di fuori del team siano consapevoli dei risultati collettivi e individuali.

Impatto delle fasi del gruppo sulla prestazione

Ecco le fasi visualizzate in modo cartesiano in cui  l’asse X è il tempo e l’asse Y è la performance complessiva del gruppo.

gruppi di lavoro e teamwork

E’ evidente l’importanza dello stato del gruppo sulla prestazione complessiva.

Per ottimizzare il processo i suggerimenti contenuti in questo articolo possono senza dubbio aiutare, ma se si vuole ottenere il massimo occorre lavorare sul dettaglio, partendo dalla prima fase, ovvero la formazione del gruppo.

Questo argomento sarà trattato meglio nel prossimo articolo.

Condividi:

LinkedIn
Facebook
Twitter
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

La prestazione è partecipazione
Un testo indispensabile per la gestione delle risorse umane
Manuale per il colloquio di selezione
Un volume irrinunciabile per candidati e recruiters in formazione

I più letti

Cerchiamo Talenti

SommarioRicerca e Selezione di Personale qualificato:attrarre e trattenere persone motivate e competenti è essenziale per il successo di ogni azienda.Oggi assume un valore strategico la

Leggi l'articolo »

Consulenza

SommarioCosa significa Consulenza?Qual è il bene più importante che va organizzato?Questo è ciò in cui crediamo: consulenza come una risorsa che si aggiunge temporaneamente al team aziendale e

Leggi l'articolo »

Consulenza Aziendale

La consulenza aziendale Risolta: prima che un grande intervento è un intervento davvero grande! Risolta è in grado di eseguire interventi qualitativamente comparabili a quelli

Leggi l'articolo »

Categorie